Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

PAOLO VENTURA A REGGIO EMILIA E PERUGIA | 20.06 e 4.07

26 giu 2021

Il racconto di un apprendistato sentimentale e artistico, ma anche una favola in cui ciascuno può ritrovare qualcosa di sé e della sua storia. Autobiografia di un impostore di Paolo Ventura comincia in una plumbea Milano anni settanta e si chiude sullo sfondo di un rosso tramonto newyorkese. In mezzo, il travaglio di un bambino che per sfuggire al mondo in cui si è ritrovato a nascere ne crea un altro, immaginario, ma abbastanza reale per rifugiarvisi dentro e, una volta diventato adulto, fotografarlo. Perché l’invenzione ha il potere di svelare celando e, in alcuni casi, si dimostra salvifica. Scritto con Laura Leonelli, il libro sarà presentato nell'ambito del festival di Fotografia Europea a Reggio Emilia e presso Edicola 518 a Perugia, in collaborazione con l'associazione culturale Emergenze.

 

Domenica 20 giugno | ore 10.30

Paolo Ventura e Walter Guadagnini

Fotografia Europea - [PARENTESI] BOOKFAIR

Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia

Ingresso libero senza obbligo di prenotazione

Per info: fotografiaeuropea.it

 

Domenica 4 luglio | ore 18.00

Paolo Ventura e Steve Gobesso

Edicola 518

Via Sant’Ercolano 42/A, Perugia

Per info: emergenzeweb.it

C’era una volta un impostore. C’era una volta Paolo Ventura, fotografo, pittore, scenografo, costumista. C’era una volta perché quest’autobiografia è in realtà una favola nella quale ogni lettore troverà qualcosa della sua storia, della sua infanzia, della sua città, se è nato a Milano, e Milano sono cent’anni di vita italiana. C’era una volta un bambino che ogni domenica andava a mangiare dalle zie, e dopo pranzo sognava di sparire come un fantasma. E avrebbe voluto essere un fantasma anche a casa, quando suo padre, che era un bravissimo illustratore, ma anche un mago crudele, lo metteva in castigo. C’era una volta un ragazzo che andava male a scuola e che fuggiva nel suo mondo di battaglie, trincee e soldati al fronte, e per fuggire disegnava.Come in ogni favola anche in questa ci sono i buoni, la nonna Giulia, che veste i morti e insegna l’amore, e Andrea, fratello gemello e incantesimo di natura. E poi c’è Kim, e lei è tutto, un nuovo inizio.L’ultima volta che Paolo ha detto C’era una volta è stato quando ha lasciato Parigi, dove era un fotografo di moda, e si è ritrovato a New York. Nella foresta oscura della metropoli Paolo è arrivato senza nulla. Lontano credeva di essere al sicuro. E invece una briciola dietro l’altra è entrato nel castello dei ricordi, terribili come la guerra, lievi come l’arrivo di un circo alla periferia della città. Quando Paolo esce, è giorno. C’era una volta una favola che racconta la nascita di un artista.Con 35 dipinti inediti riprodotti a coloriAcquista la tua copia firmata
Scopri

Autobiografia di un impostore

narrata da Laura Leonelli

Paolo Ventura

editore: Johan & Levi

pagine: 152 pagine

C’era una volta un impostore. C’era una volta Paolo Ventura, fotografo, pittore, scenografo, costumista. C’era una volta perché quest’autobiografia è in realtà una favola nella quale ogni lettore troverà qualcosa della sua storia, della sua infanzia, della sua città, se è nato a Milano, e Milano sono cent’anni di vita italiana. C
20,00

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.