Scheda libro

News

Arti | Economia

I festival del cinema

Quando la cultura rende

A cura di Mario Abis - Gianni Canova
  • ISBN: 978-88-6010-052-8
  • Anno: 2012
  • Pagine: 132
  • Formato: 15 x 21 cm
  • Prezzo: 18 €

I festival del cinema in Italia hanno svolto, fin dal capostipite veneziano inaugurato nel 1932, un importante ruolo di crescita culturale, offrendo al pubblico un’occasione di confronto con esperienze diverse e lontane. Il moltiplicarsi di tali manifestazioni sul territorio nazionale a partire dagli anni ottanta ne ha fatto un ingranaggio fondamentale per lo sviluppo del mercato audiovisivo e per la valorizzazione delle economie locali, innescando una forte concorrenza tra eventi e una serrata ricerca di finanziamenti.
In un contesto, come quello attuale, di forte riduzione delle sovvenzioni pubbliche e di ridimensionamento generale degli investimenti privati, il futuro del sistema dei festival del cinema non può prescindere dalla comprensione dell’indotto economico di queste rassegne e, più in generale, della cultura.
Come si misura tale valore? Lo studio qui presentato sviluppa un modello, applicabile anche ad altri ambiti, che mette in luce la capacità dei festival di fungere da stimolo all’economia del territorio attivando processi virtuosi di incremento della domanda di beni e servizi nelle aree interessate dalla manifestazione, impulso che si traduce in un ritorno sull’investimento in grado di attrarre anche finanziatori privati, le cui decisioni sono inevitabilmente legate a una resa, diretta o indiretta ma comunque evidente e immediata.
Per completare la visione del valore economico dei festival, questa volta in termini più specifici, si fornisce un approfondimento sul ruolo tecnico delle manifestazioni nella filiera di produzione e promozione cinematografica, soprattutto per i film indipendenti.

  • Note sull'autore
  • Sommario
  • Rassegna stampa
  • Approfondimenti

Mario Abis, esperto di comunicazione, marketing e media, è docente presso la Facoltà di Comunicazione, Relazioni pubbliche e Pubblicità della Libera Università IULM di Milano e consigliere d’amministrazione della “Triennale” di Milano e presidente della Triennale Servizi. Ha inoltre ricoperto numerosi incarichi in aziende pubbliche (membro del Comitato scientifico per la qualità televisiva per il Ministero delle Comunicazioni, Ministero delle Attività Produttive, consigliere d’amministrazione della SOSE - Società per gli Studi di Settore del Ministero delle Finanze), è stato direttore dell’Istituto Superiore di Comunicazione (Cagliari/Milano), socio del Council Italia/USA e dell’Aspen Institute.

Gianni Canova è Professore ordinario di Storia del cinema nonché Preside della Facoltà di Comunicazione, Relazioni pubbliche e Pubblicità della Libera Università IULM di Milano. Fondatore del mensile di cinema e cultura visuale Duel (ora Duellanti), è stato critico cinematografico per «la Repubblica», «il Manifesto», «Sette» del «Corriere della Sera» e «la Voce». Attualmente è autore e conduttore del programma Il Cinemaniaco su Sky Cinema e titolare della rubrica di cinema su “Saturno”, inserto culturale di “Il Fatto Quotidiano”. Autore di numerosi saggi e curatore di grandi opere come l’Enciclopedia del Cinema, ha ideato e realizzato numerose mostre multimediali. Dal 2001 al 2005 ha fatto parte del Comitato scientifico del Festival di Locarno (Svizzera), e dal 2005 al 2007 del Comitato Scientifico del Festival del Cinema di Roma. Dal 2010 è presidente della CUC, l’associazione scientifica che raggruppa tutti i docenti di Cinema, televisione e new media delle università italiane.

Il valore della cultura di Giovanni Puglisi

Fra il pellegrinaggio e il rito. La via italiana dei festival del cinema di Gianni Canova

I festival del cinema come valore del territorio di Mario Abis

Alla fiera delle meraviglie di Giorgio Gosetti

L’impatto economico degli eventi sul territorio: un’esperienza concreta di Cesare Vaciago

 

I festival del cinema

 

Nota metodologica

 

Parte prima Introduzione
1. I festival si presentano
1.1 I trend di partecipazione
1.2 I rapporti con il territorio
1.3 I rapporti con la filiera
1.4 Le difficoltà quotidiane
1.5 I modelli organizzativi

Parte seconda L’economia dei festival
2. I bilanci
2.1 I bilanci: un equilibrio precario
2.2 L’allocazione delle risorse
2.3 I finanziamenti: lo scoglio maggiore
3. Il valore creato sul territorio
3.1 L’impatto dei festival
3.2 Le spese di gestione
3.3 La spesa turistica degli spettatori dei festival
3.4 L’impatto complessivo

Parte terza Festival e pubblico
4. Il target di riferimento
4.1 Dati sociodemografici
4.2 Provenienza
5. Le modalità di fruizione
5.1 Tempo di permanenza
5.2 Strutture ricettive
6. La valutazione degli aspetti organizzativi
7. L’attrattività dei festival
7.1 L’affezione al festival
7.2 Drivers di attrattività
8. Festival e animazione culturale
9. Caratteristiche e valutazione dei film in concorso
10. Festival: capacità di promozione dei film Tabella di riepilogo

Note

Festival, mercati e work in progress di Luca Mosso

Michelangelo Frammartino in conversazione con Luca Mosso

Leggi anche

News