Scheda libro

News

Illustrati

Il viaggio della Chimera

Gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo

A cura di Giulio Paolucci e Anna Provenzali
  • ISBN: 978-88-6010-217-1
  • Anno: 2018
  • Pagine: 360
  • Formato: 21 x 21 cm
  • Illustrazioni: 400 colore
  • Prezzo: 35,00 €

La mostra “Il viaggio della Chimera. Gli Etruschi a Milano tra archeologia e collezionismo” (12 dicembre 2018-8 settembre 2019), ospitata presso il Civico Museo Archeologico di Milano e concepita e realizzata dalla Fondazione Luigi Rovati e Civico Museo Archeologico di Milano in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Milano, mette in luce il legame fra Milano e il mondo etrusco, sviluppatosi a metà dell’Ottocento con la costituzione del nucleo più antico delle Raccolte Archeologiche milanesi e rinsaldato nel secondo dopoguerra, quando la città ospitò la grande “Mostra dell’Arte e della Civiltà Etrusca”, curata da Massimo Pallottino e svoltasi a Palazzo Reale nel 1955. Questa la data spartiacque che segnò l’avvio di una feconda stagione per l’etruscologia a Milano: dalle prospezioni della Fondazione C.M. Lerici del Politecnico alle campagne condotte dall’Università degli Studi di Milano a Tarquinia e nell’Etruria padana al Forcello di Bagnolo San Vito. Un legame solido e virtuoso fra Milano e gli etruschi che continua oggi con i recenti scavi condotti a Populonia dall'Università Cattolica e con la prossima apertura al pubblico del Museo etrusco in Corso Venezia 52.

La mostra si sviluppa in cinque sezioni, con oltre duecento reperti provenienti dai maggiori musei archeologici italiani, dalle collezioni del Civico Museo Archeologico di Milano e dalle collezioni della Fondazione Luigi Rovati stessa, che presenta in anteprima una selezione dei reperti che confluiranno nel nascente Museo Etrusco.

Il catalogo ripropone le tappe espositive partendo dalla sezione dedicata al collezionismo, con le collezioni etrusche del Museo Civico Archeologico e della Fondazione Rovati e i nuclei storici milanesi tra cui spiccano le raccolte di Pelagio Palagi, Amilcare Ancona e Jules Sambon; il focus si sposta poi sull’esposizione del 1955 a Palazzo Reale “Mostra dell’Arte e della Civiltà Etrusca” e quindi sulle attività di scavo promosse dalla Fondazione C.M. Lerici del Politecnico di Milano e dalle università milanesi in Etruria, Campania e nell’Etruria padana, dove sono state ritrovate numerose iscrizioni che danno conto della presenza etrusca a nord del Po. Tre approfondimenti tematici dedicati ai canopi e alla rappresentazione della figura umana, al bestiario fantastico orientalizzante e al mito consentono infine una lettura trasversale dei reperti esposti e introducono alla ricca sezione che raccoglie le schede di catalogo dei reperti in mostra.

 

Il catalogo è disponibile presso il bookshop del Civico Museo Archeologico di Milano.

  • Sommario
  • Rassegna stampa

Introduzione — Maria Bonghi Jovino

Milano e gli Etruschi

Gli Etruschi nel Civico Museo Archeologico di Milano tra collezionismo e ricerca archeologica — Anna Provenzali

La collezione Rovati: aspettando il Museo di arte etrusca di Milano — Giulio Paolucci

Il collezionismo etrusco

«Degno più di un principe che di un privato»: il museo di Pelagio Palagi a Milano — Anna Dore

La collezione archeologica di Amilcare Ancona: la formazione e la dispersione — Giulio Paolucci

Giulio Sambon e la sua collezione: dal commercio antiquario alla raccolta pubblica — Claudia Lambrugo

Storia di un vaso: il cratere Trivulzio — Fabrizio Slavazzi

I canopi etruschi e la figura umana — Giulio Paolucci

Una nuova stagione

La mostra del 1955 a Palazzo Reale: l’inizio di una nuova stagione per l’Etruria antica — Giulio Paolucci

“Figura etrusca”: il calendario Olivetti del 1955 — Giulio Paolucci e Susanna Sarti

Le grandi mostre milanesi e gli Etruschi del Tirreno — Maria Bonghi Jovino

Gli scavi etruschi delle università milanesi

Tarquinia. Gli scavi e le scoperte dell’Università degli Studi di Milano — Maria Bonghi Jovino

L’impegno della Statale e il prosieguo delle ricerche — Giovanna Bagnasco Gianni

Milano a Populonia: le ricerche delle università milanesi — Giorgio Baratti

Pompei etrusca nelle ricerche milanesi e oltre — Cristina Chiaramonte Treré

La collezione Lerici — Giovanna Bagnasco Gianni

Carlo Maurilio Lerici e la sua Fondazione: innovazione e tecnologia al servizio della ricerca e della salvaguardia del patrimonio storico-archeologico — Mauro Cucarzi e Patrizia Zolese

Un porto fluviale come avamposto degli Etruschi a nord del Po: l’abitato del Forcello e gli scavi dell’Università degli Studi di Milano — Raffaele Carlo de Marinis, Tommaso Quirino e Marta Rapi

Dai “maestri” etruschi alla prima epigrafia celtica in Europa: le iscrizioni cisalpine — Filippo M. Gambari

Il “bestiario” fantastico di età orientalizzante — Maria Cristina Biella

Il mito in Etruria. Fra mitologia greca e una possibile mitologia etrusca — Maurizio Harari

Schede di catalogo

Bibliografia generale

Crediti fotografici

Leggi anche

News